more fun than a clown on fire

posted on | December 10, 2012 | no comments

  1. consigli per gli acquisti
  2. soldi spesi bene
  3. e vi pigliano pure per il culo
  4. stringistringi

the americans

posted on | December 10, 2012 | 1 comment

  1. summertime
  2. del peggio e della sua ventilata fine
  3. piuttosto un fascista vero
  4. left side

scusi, mi restituirebbe il cervello?

posted on | November 30, 2012 | 4 comments

questa cosa della nuvola, che ormai io ci vivo dentro e ci sguazzo ininterrottamente per quanto son contento, ci ha lo stesso problema delle calcolatrici. o dei navigatori. non ti aiuta, si sostituisce.

perché io non so mica come state messi lì in italia, ma qui questa cosa è pervasiva. tutti usano la nuvola e tutti hanno e sanno tutto e nello stesso tempo nessuno sa o possiede niente. perché imparare una parola quando puoi immortalarla con evernote? perché guardare un film o uno show se tanto lo puoi recuperare in ogni momento con netflix? perché sviluppare gusti letterari, musicali, culturali, se con amazon, google, spotify, posso avere in ogni istante sempre tutto e niente? insomma, è tutto lì. disinteressiamocene.

che poi, tanto per dir quanto sono egoriferito, alla fine il problema è che c’è questo tizio che ha scritto la legge che porta il nome del tizio. anni sessanta. quella legge per cui se tu fai una società che vende le pere probabilmente venderai pere nel modo in cui tu compreresti le pere, non in quello in cui gli altri le comprerebbero. e non è un grosso problema, finché son solo pere.

questo tizio e la sua legge li conosco, li ho studiati, la ho citata mille volte. ed ora non c’è verso che io mi ricordi il suo nome e la sua legge. quindi magari è la nuvola, magari son vecchio, magari è un neoblastoma.

  1. there’s no skill in blood
  2. c’è un avvocato, in sala?
  3. palle ovali
  4. post-it
  5. quattrocchi

“bang, room bong”

posted on | November 28, 2012 | 2 comments

So the plan is, we smoke the bong until we have two bongs. The bong – or Bong One, and then a second bong, the room – or Bong Two. So you take a hit from the bong… And then, you think, “Relief.” But no. Bang, room bong. And that’s when – poo-tang, you get hit by the original bong, Bong One, the actual bong, again. Bong! Hah!

[Jonathan "JP" Pembersley - Fresh Meat, s02e01 - Episode 1]

che fresh meat non se la fili nessuno mica lo so il perché. a me mi strapiace.

  1. per chi suona la sirena
  2. lo stupore unopuntozero
  3. il parlar m’è buffo in questo mare
  4. 20.3/24.3
  5. non ci sono più gli sciemi di una volta

degli uccelli dentro degli uccelli più grossi

posted on | November 27, 2012 | 3 comments

ho mangiato un turducken

che è un pollo dentro un anatra dentro un tacchino.

l’avrebbe inventato paul prudhomme per i duvall days, nel 1983.

anche se fonti più accreditate parlano di un anonimo fattore di maurice, louisiana, che ha portato i suoi uccelli da hebert, dell’hebert’s specialty meats, chiedendogli di cucinarli così. da allora hebert ne sforna ventimila in un mese.

se siete scemi quanto me ed avete amici parecchio indulgenti, potete annunciarlo in tavola gridando release the turducken. con questo piglio qui.

[sì, lo so a cosa state pensando. "ci starebbe dentro anche una quaglia, all'inizio". ma il punto è che le quaglie di qui sono più grandi assai. assai]

  1. vo’altri
  2. let’s du sam imperial staff
  3. in a bottol
  4. un pomeriggio da meggaiver
  5. sulle traccie del vifì

“partners in crime”

posted on | November 27, 2012 | no comments

-But husbands and wives are best friends.

Ugh, that’s just what stupid people say to each other in their stupid wedding vows. Please, say that at your wedding, then play that ukulele version of “Somewhere Over the Rainbow.” Real original, Dave. Ooh, maybe you should get a dog the year before you have children, you know, for practice. Kill yourself Dave, your life’s been lived like a billion times. Francine, as a married woman, here are your choices for best friend: Fat woman, cat, gay guy, food.

[Klaus Heissler - American Dad, s08303 - Can I Be Frank (With You)]

delle volte ci son degli episodi di american dad! che mi fan riderissimo. tipo.

  1. sam seaborn vs. obama
  2. un fottuto genio
  3. tum tum tu-tu-tum, siete ridicoli, tum tum [...]
  4. palin-sesti
  5. hittin’ the dream

reverse engineering

posted on | October 8, 2012 | no comments

io, giornalista, superconnesso, informato, dopo neanche un anno negli stati uniti mi rendo conto che non sarei piú in grado di raccontare l’italia. eppure c’è chi sostiene che sia possibile il viceversa.

  1. l’amore ai tempi della trisi
  2. cosa avranno poi da nascondere
  3. non vorrei sembrare scorsese [...]
  4. siete ridicoli
  5. deja vu

last spoiler

posted on | October 8, 2012 | 3 comments

“Read between the lines”
[Christine Kendal - Last Resort, s01e01 - Blue on Blue]

  1. just a memo
  2. mul|ti|me|dià|le
  3. spoiler
  4. spoiler è quando arbitro fischia

sloan, aaron [...]

posted on | August 27, 2012 | 2 comments

“Most people spend their lives trying not to be The Greater Fool. We toss him the hot potato, we dive for his seat when the music stops. The Greater Fool is someone with the perfect blend of self-delusion and ego, to think that he can succeed where others have failed. This whole country was made by Greater Fools” [Sloan Sabbith - The Newsroom, s01e10 - The Greater Fool]

  1. vestìti
  2. sam seaborn vs. obama
  3. 23.3/27.3
  4. liz lemon vs. aaron sorkin
  5. [...] a city where young people go to retire.

il parlar m’è buffo in questo mare

posted on | August 25, 2012 | 1 comment

pian piano mi abituo ma delle robe ancora mi suonan strane in testa.

  • new years eve e christmas eve son diversi da thursday eve. nel senso che nei primi due casi s’intende la sera prima, nel terzo proprio thursday evening. chieder so, ‘the eve of destruction’ was just a bad night? fa sempre molto ridere. però non so se ridon sinceri o son solo educati.
  • hoodie vien da hood che è cappuccio ed anche la felpa comunemente intesa. così come da noi felpa indica la felpa anche quando mica è di felpa. insomma la coincidenza della doppia parte-per-il-tutto fa sì che un sacco di gente, qui, assuma che felpa in italiano significhi cappuccio.
  • bang, gasp, mumble, rumble, bang, roar, grunt, etcetera, per noi sono rumori nei fumetti. qui spesso sono il verbo che produce quel rumore lì.
  • conservanti si dice preservatives. la pubblicità del cibo fa sganasciare.

[ah, ed ho anche realizzato che i never split bananas, in banana slip]

  1. le parole che non vi ho detto
  2. io ve lo dico
  3. gente che lo fa di lavoro
  4. nessuno citi voltaire
  5. c’è un astronomo in sala?

)

posted on | August 13, 2012 | no comments

[...] isn’t a disease. It’s a restaurant right over there. I keyser soze’d you.
[Ryan King - Go On, s01e01 - Pilot]

a me la nuova sit-com di matthew perry mi fa ridere.

  1. il gusto amaro dell’imperfetto
  2. sciacquarsi i panni in po
  3. tutto un frullar di vuote cazzate
  4. misspellion
  5. bicchieri un poco pieni
« torna indietroleggi ancora »