per esempio

posted on | August 3, 2009 | 9 comments

Bobby McFerrin al World Science Festival

io soffro di amusia [in realtà non soffro per nulla, ma è in uso dire così].

avrei dovuto capirlo da subito. per sei anni ho preso lezioni di chitarra senza essere in grado di distinguere un accordo da un altro né mai arrivare al giro di do. in spiaggia credevo che i miei amici si mettessero d’accordo prima. per fingere di sapere riconoscere le note ad orecchio. e prendermi in giro.

soprattutto avrebbero dovuto capirlo quei due ipodotati dei miei genitori, invece che pensare mi stessi inventando tutto. ma vabbè.

lo scrivevo qui solo perché l’altro giorno al festival della scienza bobbi mecferrin ha fatto una figata. che è questa figata che c’è qui. ecco. per tutti quelli che non hanno mai capito come è che un amusico sente la musica, io nel video di bobbi mecferrin sento un tizio che fa paaaaaaaa paaaaaaaaaaaa.

e basta.

cioè poi capisco lo stesso cosa sta succedendo lassù, ché non sono mica scemo. ma sento solo un tizio che fa sempre lo stesso paaaaaaaaa.

  1. scusi, mi restituirebbe il cervello?
  2. la goccia
  3. pregiudizi
  4. curva sud e corea del nord
  5. vo’altri

comments

9 responses to “per esempio”

  1. elisa
    August 3rd, 2009 @ 9:47 am

    non ci posso credere

  2. Golem
    August 3rd, 2009 @ 10:14 am

    Come Elisa anche io non posso crederci.
    Nel senso che il secondo link mi riporta a wikipedia.
    Quindi, non posso credere che tu in quel link riesca a vedere un video ed io no.

  3. [c]*
    August 3rd, 2009 @ 10:16 am

    ahaahha, si ci hai ragione di brutto. adesso è a posto.

  4. baburu
    August 3rd, 2009 @ 10:43 am

    però in tutto questo hai un vantaggio. quando un cantante invecchia o non sta benissimo
    tende ad interpretare i suoi brani più difficili con delle variazioni di tono
    tipo che molti brani che da giovane faceva in maggiore da vecchio li fa in minore.
    non percependo le variazioni per te un bono, tipo, rimarrà sempre quello dei tempi migliori

    :)

  5. Dario
    August 3rd, 2009 @ 10:59 am

    Adesso si spiega tutto.
    Intendo le canzoni che mettevi a mentelocale
    :-)

  6. [c]*
    August 3rd, 2009 @ 12:09 pm

    baburu, perché “però”?

    io in tutto questo ho solo vantaggi. siete voi che non sapete quel che vi perdete, ehehehe.

  7. baburu
    August 3rd, 2009 @ 12:40 pm

    >siete voi che non sapete quel che vi perdete, ehehehe.

    di questo non avevo dubbi…

    :) :) :)

  8. Luca
    August 3rd, 2009 @ 1:20 pm
  9. [c]*
    August 4th, 2009 @ 7:36 am

    si luca ma è una cazzata. chi mette assieme questi test non ha mai avuto un disturbo neurologico in vita sua, non sa come funziona… distinguere due serie di suoni leggermente diverse è facile, se le hai appena sentite, è una questione di memoria non di comprensione.

    quello che il disturbo neurologico comporta è il non essere in grado di razionalizzare quella differenza. senti due cose, sai che sono diverse, ma non sei in grado di dire in che cosa e perché, non lo afferri. nella tua testa sono diversi, ma non te lo sai spiegare. insomma quel test è inutile.

leave a reply