lo stupore unopuntozero

posted on | June 25, 2009 | no comments

i miei fili del telefono

se ingrandite la foto dovreste vederli meglio. sono quei due piccoli fili colorati, uno bianco, l’altro rosso. giuntati senza nemmeno un po’ di nastro. lasciati per dodici anni così come sono, esposti alla furia degli elementi.

ecco, da quei due fili lì, dal novantasette, passano tutta la musica e la tivì ed il cinema ed il lavoro e gli amici e le immagini e le parole della mia vita.

ed a vedere quei due fili sporchi di guano resto sempre un po’ così, incredulo. con quello sguardo che ciascuno di noi ha avuto almeno una volta nella vita. tipo di fronte alla pancia del traghetto che si apre, per inghiottire l’auto di papà.

con il traghetto passa. a questa specie di magia qui invece, non mi abituo mai.

  1. in trepida e virginale attesa
  2. tempestività&divertenza
  3. cose che succedono da sole
  4. sotto un cielo grigio fuoco
  5. la piccola ivi

comments

leave a reply