butta male

posted on | January 13, 2012 | 10 comments

del pacco che è the firm già vi dicevo ieri, l’altroieri, ho perso il filo del fuso.

fra le cose nuove che ho visto segnalo bomb girls, storie di donne che si emancipano costruendo armi contro hitler. loro sono tutte rosie the riveter, i maschi sono un compendio di cliscé maschilisti. mai vista una roba in cui tutto è così tagliato con l’accetta, sarà che è una serie canadese.

fossi in voi non la guarderei. mai.

poi siccome volevano proprio provarle tutte è partito uno spinoff di bones. si chiama de fainder ed è una serie dove praticamente c’è questo qui che è bravo a trovare le persone che non si trovano. alla fine le trova. mica sempre.

di luck mi rifiuto di parlare che ci sarà anche dastinoffman ma c’è pure l’ippica [no, dico, l'ippica]. credo rimanga solo alcatraz e per quest’anno abbiamo dato, che comunque sorchin prima di ‘st’estate, ciccia.

[sempre che non contiate su 'the river' che abc presenta dicendo 'think poltergeist and the blair witch project in the amazon'. che è un po' come se facessi il discorsetto a tuo figlio dicendo 'tu pensa alla bisnonna pelosa nuda']

  1. per chi suona la sirena
  2. consumato a chi?
  3. tivì per l’estate
  4. il viaggiatore
  5. the quest

comments

10 responses to “butta male”

  1. baburu
    January 13th, 2012 @ 12:02 pm

    meg tilly che fa rosie the riveter però non è male come trasformazione.
    è partita interpretando ruoli di fogliolina d’autunno fragile fragile e adesso fa un ruolo da donna con le palle che lavora di tornio, questa cosa è curiosa.

  2. bunnyzone
    January 13th, 2012 @ 2:22 pm

    come mai questo astio verso l’ippica?
    a me luck è piaciuto parecchio, atmosfere bukowskiane, un grande nick nolte e la trama mi intriga non poco…

  3. [c]*
    January 13th, 2012 @ 2:55 pm

    non è astio, è come se mi dicessi ‘perché questo astio verso i vecchi stronzi che sanno di sputo&tabacco?’ perché fanno schifo, è una roba vecchia, per vecchi, sconfitta dalla storia, che non a caso piace agli emiri che sono gente repellente, che scomparirà e che torna ad aver senso una volta all’anno per indossar cappellini del cazzo e non smette mai di averlo in inghilterra dove hanno la regina. LA REGINA, dio bono.

    non è che non è bello, è che non si può parlare di ippica nel duemiladodici.

    no ma piuttosto i combattimenti dei galli.

  4. Bunnyzone
    January 13th, 2012 @ 4:11 pm

    Ma se facessero un telefilm sui vecchi che sputano tabacco dicendo che fanno schifo non lo vedresti?
    Perché da Luck l’ippica mica ci esce bene ( più che l’ippica le persone che ci girano intorno)

  5. [c]*
    January 13th, 2012 @ 4:17 pm

    eh ma no, non ci vedo una prospettiva, è una roba che mi fa solo schifo e che non è nemmeno attuale, ché l’ippica sta scomparendo per fortuna da sola. cioè, con l’ippica si è vinto.

    per le cose che fanno schifo e che invece hanno vinto loro, guardo ‘boss’.

  6. bunnyzone
    January 13th, 2012 @ 4:51 pm

    figo, mi sto immaginando un mondo dove l’ippica ha vinto, tipo svastica sul sole, e un pò fa ribrezzo anche a me, anche se non cambia poi molto dal mondo dove il calcio ha vinto

  7. [c]*
    January 13th, 2012 @ 7:47 pm

    no dai, c’è un abisso. il calcio non rovina le famiglie. i calciatori non sono dei degenerati tossici. la malavita è più tangenziale. c’è lo schifo come anche no.

  8. Bunnyzone
    January 13th, 2012 @ 9:47 pm

    Pensavo ad andare allo stadio a vedere i cavalli
    A scommettere sui cavalli
    A truccare le gare di cavalli
    A riciclare soldi con i cavalli
    poi però sostituisci cavalli con calcio e non è così diverso

    Nel senso; se il calcio fosse di nicchia non si baderebbe così tanto a farlo apparire pulito?

  9. [c]*
    January 13th, 2012 @ 10:40 pm

    fra quanto era marcia l’ippica quando era egemone o comunque fra gli sport egemoni e quanto è marcio il calcio, non c’è paragone.

    anche perché le schifezze è molto più facile farle con il tennis di serie bi, meno variabili, meno riflettori.

    a parità di tesserati e tifosi il calcio resta uno sport abbastanza pulito, molto più di altri [considera che non c'è l'ippica giovanile, né quella non professonistica. né ci sono partite di calcio clandestine per dire].

  10. bunnyzone
    January 14th, 2012 @ 9:36 am

    pensavo come sarebbe diventato oggi il calcio se si fosse diffuso poco, come in america per esempio, a quel punto molte più schifezze come nel tennis di serie b (ma esiste poi?)

leave a reply