quelli che ‘tuitter’ e credono d’aver capito tutto, anche cosa significhi crescer in un paese senza democrazia, anche una cultura altra senza averci messo piede mai e giudicano e tromboneggiano e decidono che forma deve aver la libertà per dirsi tale […]

posted on | October 21, 2011 | 4 comments

  1. in questo momento vorrei dedicare un gigantesco ‘puppa’ a pippo russo e maurizio crosetti che quando la pellegrini, diciassettenne, osò piangere per aver ottenuto solo un argento, le fecero tutta una lunga ramanzina sulla modestia e l’imparare a stare al mondo… credo non abbia più perso una gara. lo ho già detto, puppa?
  2. e che cosa sono io, un vigile?
  3. ciò che non capiscon le persone che incontri per caso, è che se avessi voluto passar anche solo dieci minuti con loro, quel giorno, mi sarei fatto vivo io.
  4. e uno tagga, indicizza, metatagga e ritagga […]
  5. un campo tutto seni e buchette

comments

4 responses to “quelli che ‘tuitter’ e credono d’aver capito tutto, anche cosa significhi crescer in un paese senza democrazia, anche una cultura altra senza averci messo piede mai e giudicano e tromboneggiano e decidono che forma deve aver la libertà per dirsi tale […]”

  1. disma
    October 21st, 2011 @ 9:50 am

    “god bless you”

  2. marco
    October 21st, 2011 @ 11:18 am

    beh, però anche se tuitter, la petrillo qualcosa mi fa capire…sempre meglio che i nostri quotidiani…

  3. [c]*
    October 21st, 2011 @ 11:22 am

    mica ci ho nulla contro tuitter. è quelli che pensano che tuitter sia uno specchio fedele e rappresentativo di una realtà tutta e non solo una parte del quadro generale.

  4. Alessandro
    October 21st, 2011 @ 12:09 pm

    E’ proprio vero.

leave a reply