raramente ho sentito ascoltatori tanto furibondi come quando li chiamo con il loro nome, gli ar/i/em. in particolare, monaica, deniela e federaico stamane mi hanno liso la minchia.

posted on | December 17, 2010 | 10 comments

  1. in questo momento vorrei dedicare un gigantesco ‘puppa’ a pippo russo e maurizio crosetti che quando la pellegrini, diciassettenne, osò piangere per aver ottenuto solo un argento, le fecero tutta una lunga ramanzina sulla modestia e l’imparare a stare al mondo… credo non abbia più perso una gara. lo ho già detto, puppa?
  2. ciò che non capiscon le persone che incontri per caso, è che se avessi voluto passar anche solo dieci minuti con loro, quel giorno, mi sarei fatto vivo io.
  3. con i cugini e i nipotini di merda
  4. gli invalidi? a milano ci hanno tutti il suv
  5. ho due colleghi che si vedon così poco al lavoro che li ho degradati a stronzi comuni.

comments

10 responses to “raramente ho sentito ascoltatori tanto furibondi come quando li chiamo con il loro nome, gli ar/i/em. in particolare, monaica, deniela e federaico stamane mi hanno liso la minchia.”

  1. lydya
    December 17th, 2010 @ 10:22 am

    è come chiamare Còlgheit il colgate o Cheirfrii i carefree

  2. [c]*
    December 17th, 2010 @ 10:29 am

    si infatti. è giusto. come chiamare livais i levis. dopodiché voi chiamateli pure come vi pare, non vi romperò le palle. ma romperle a me perché li chiamo col nome loro, è paradossale.

  3. mattia
    December 17th, 2010 @ 2:00 pm

    Io quando sento prounciare Skoda al posto di Škoda in effetti mi irrito.

  4. Giorgio
    December 17th, 2010 @ 2:22 pm

    Io, quando mi chiamano Andrea, manco mi giro

  5. ebbre
    December 17th, 2010 @ 3:35 pm

    appunto, non si dovrebbe dire ar/i/em, dunque?

    @mattia: come si pronuncia Škoda, sc-koda?
    ché io ce l’ho e non so bene come chiamarla :)

  6. ebbre
    December 17th, 2010 @ 3:39 pm

    Però sui marchi dei prodotti avrei da ridire (sono un rompiballe, lo so).
    Perché il fatto è che l’annuncio pubblicitario dice i nomi italianizzati, appunto colgate, etc.

    D’altronde, non ci credo che chiamate la Peugeot cent-six o il Mercedes Fito

  7. [c]*
    December 17th, 2010 @ 4:22 pm

    si ebbre. c’era scritto eraiem per errore. l’ho corretto. per il resto hai ragione, ribadisco che non mi scandalizzo se li si pronuncia all’italiana. è normalissimo. però siccome a me ogni tanto scappa la dicitura giusta per abitudine, l’assurdo è correggermi.

    e poi, su emtivì, o in molte radio commerciali, si dice all’inglese anche qui da noi. dire livais in effetti è un po’ forzato, tanto quanto, chessò, pronunciare manhattan all’americana mentre parli in italiano.

    ma ar/i/em, è di dominio pubblico!

  8. Am
    December 17th, 2010 @ 5:17 pm

    Mi stupisce che qualcuno si incazzi, pensavo fosse una cosa normale.

  9. birillo
    December 17th, 2010 @ 7:14 pm

    ma nel senso che hanno telefonato e chiesto di te???

  10. f.
    December 20th, 2010 @ 10:30 am

    scusate l’ignoranza: ma che sono gli ar/i/em?

leave a reply