palle ovali

posted on | January 19, 2009 | 7 comments

il runningback del cardinals

l’anno scorso scai ha fatto la solita offerta che faceva da anni, la rai invece ha rilanciato. e così raisportpiù ha strappato a scai il fuutboll americano.

letta così, uno dice ganzo ci hanno investito, ci avranno dei progetti in testa.

ed invece. raisportpiù è rimasto il canale semiclandestino di sempre. che non si può guardare. cioè, non nel senso che qualcuno o qualche cosa te lo impediscano fisicamente, ma nel senso che è l’unico canale del mondo di cui è impossibile conoscere in anticipo la programmazione. a che cosa stai assistendo te lo dicono solo nel momento in cui vi assisti. sul sito si trovano due giorni di palinsesto, vago. la partita di fuutboll viene di solito indicata come “nfl – orario ed incontro da definire”.

e questo era il primo indizio del non avere idea di come si tratta lo sport in tivì.

poi. una volta che paghi un evento, cosa puoi fare oltre a mandarlo su un canale semiclandestino, per seppellirlo? questa è più facile. non si fa alcun promo. mai. vuoi sapere che fine ha fatto il fuutboll americano in tivì? sarà mica un problema della rai. ti interessa? documentati.

e questo era il secondo indizio.

infine, la prova. perché mandare in onda quattro ore di televisione quando puoi mandarne in onda due? in fondo cosa cambia se si trasmettono solo differite tagliando i tempi morti? come se diretta sportiva o differita fossero la stessa cosa [se non capisci la differenza è inutile chiederlo. non lo potrai mai sapere. proprio come per il giezz].

tutto questo cosa ha portato nelle casse rai? boh. è tutto l’anno che guardo sintesi su raisportpiù. registrando intiere nottate a caso per incrociare il fuutboll. mai che ci ho visto una pubblicità, se non qualche casuale promo rai.

concludendo. ma per una cosa del genere c’è qualche d’uno chiuso in una qualche stanza di sacsarubra che non dico perda il posto, ma perlomeno si pigli un qualche tipo di cazziatone? o in rai i soldi si buttano via così?

  1. le nozze, i fichi secchi ed i vaffanculo
  2. domoticazzi
  3. aipì aipì urrà
  4. imparteggiabile dahlia, impareggiabile rai
  5. paso doble

comments

7 responses to “palle ovali”

  1. Thomas Magnum
    January 19th, 2009 @ 7:00 pm

    Bel blog.
    Ci sono capitato per caso e ho letto a ritroso una marea di roba che mi ha divertito, arricchito, intrattenuto e regalato spunti.
    Mica male.
    Qui però avrei preferito “giaas”. ;)

  2. luca
    January 20th, 2009 @ 12:30 am

    hai ragione su tutto.nientedadire. per conoscere il palinsesto invece del sito di rai sport vado su un cacchio di sito di programmazione tv satellitare. si sa che la promozione del proprio prodotto non è la specialità della casa.però c’è da dire che hanno chiamato roberto gotta per il commento tecnico..non uno uno qualunque..per me uno che sta agli sport americani come tommasi sta al tennis e alla boxe.competente oltremodo e sobrio.anche l’altro tizio(non mi viene il nome) non è male.di questi tempi di telecronache ridicole e uralate (bizzotto unico a salvarsi) bisogna accontentarsi. p.s.il superbowl sarà in diretta su rai2.

  3. davide
    January 20th, 2009 @ 12:21 pm

    ah, ecco perchè su Sky sport (mi hanno appena regalato i tre mesi di abbonamento e così posso vedermi tutti i pacchetti aggratiss ), smadonnante cone un camallo di Genova, non trovavo mai l’enneffél… cercherò, random, sulla rai-clandestina… ma sicuri del Superbowl su Rai2??? Ma chi lo introdurrà, la SimoVentura??? :-0
    Comunque non è che con la enbièi Sky stia brillando…

  4. Dario
    January 20th, 2009 @ 12:27 pm

    Io seguo il football americano solo dopo natale, con l’inizio dei playoff e, quindi, mi aspettavo di seguirli, come ogni anno,alla domenica sera, con birra e rutto libero annessi.
    Panico quando mi sono reso conto che ne’ sky sport nè tantomeno l’altro canale di sport americani aveva in palinsesto l’NFL
    Allora sono andato su google è ho digitato playoff nfl e sono quindi capitato su un forum in cui un utente citavava la lettera ufficiale di risposta di sky alla sua di protesta per la “mancanza” dell’nfl: secondo sky, pare che la NFL abbia cambiato politica vendendo i diritti IN CHIARO per favorire la diffusione del footbal nel mondo; solo alla fine si diceva che le partite sarebbero state trasmesse su rai sport – con mio sollievo!

  5. xavier
    January 21st, 2009 @ 8:09 pm

    raramente sono stato costretto ad ascoltare tante fesserie nella telecronaca di uno sport come da quando Nfl è capitata alla Rai (e non mi riferisco certo a Gotta, giusto un tantino noioso). Il compare giornalista Valerio invece è un’estusiasta che sembra aver scoperto il mondo di Alice… compreso un bar a Roma (penso di amici suoi) con un fan club degli Steelers (come a dire, anvedi che pure noi guardamo il futbol). Solo che lo pagano per descrivere e spiegare. Nemmeno Tullio Lauro nelle sue migliori esibizioni. E insopportabili urla per ogni meta realizzata: ma si può? ma quando chiudono la Rai? ma perchè almeno non aprono anche il canale audio in lingua originale e posso, con serenità, bypassare i giornalisti italiani e guardarmi la partita (impredibile la traduzione che lo stesso paisà compita ogni settimana per il settimanale Game Day realizzato dalla Nfl). Vero, il football interessa in Italia qualche decina di migliaia di disgraziati, e allora, che volete?

  6. [c]* - di cristiano valli - santi in paradiso
    February 8th, 2010 @ 11:02 am

    […] rai di imparare dai suoi errori non vuole saperne. tutto uguale all’anno scorso e come ciliegina l’audio era in anticipo di unsecondoerotto sul video. […]

  7. [c]* - di cristiano valli - imparteggiabile dahlia, impareggiabile rai
    January 9th, 2011 @ 10:18 am

    […] impreparato credevo i diritti li avesse la rai, che li aveva presi giusto due anni fa per farne poi un piccolo scempio. siccome che mi risultava ci tenessero, gli ‘mmericani, a che il superbowl andasse in chiaro, […]

leave a reply